Scuola aperta città che educa

"Scuola Aperta citta che educa": inizia il percorso partecipativo per studenti, insegnanti e genitori

Come può rispondere la scuola ai cambiamenti imposti dalle misure di contenimento del contagio da Coronavirus, restando connessa e coesa tra le sue componenti? Come fare a costruire una rete educativa territoriale ampia e diffusa che risponda ai bisogni formativi e offra opportunità educative anche oltre il tempo scuola ma in dialogo con esso?

Il percorso partecipativo “Scuola Aperta città che educa”, realizzato dall’Istituto Comprensivo R. Casini con il supporto metodologico di Sociolab Ricerca Sociale e il finanziamento dellAutorità Regionale per la Partecipazione, si propone di trovare una risposta partecipata e condivisa a queste domande.

Due sono gli obiettivi principali del progetto: sviluppare un “piano di emergenza educante” e promuovere un “patto educativo di comunità” efficace attraverso attività di ascolto e di co-progettazione che coinvolgeranno studenti, genitori, docenti, personale scolastico, istituzioni e realtà associative locali.

Nei prossimi 4 mesi, il percorso partecipativo svilupperà le sue attività su due dimensioni principali di intervento, entrambe caratterizzate dall’adozione di specifici strumenti e metodi partecipativi.

  1. ASCOLTO ATTIVO per far emergere i diversi punti di vista sull’esperienza del lockdown e sulla riapertura in fase di gestione COVID-19 da parte delle diverse componenti della comunità scolastica, con particolare attenzione al tema della DAD. Con apposite attività, costruite e facilitate in modo dedicato, saranno ascoltati studenti, docenti, genitori e personale delle scuole primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo Rossella Casini (XXV Aprile, D. Gabrielli,  E. Toti e G. Rodari).
  2. CO-PROGETTAZIONE in cui insegnanti, studenti, genitori e personale scolastico lavoreranno insieme alla realizzazione di un “piano di emergenza educante” e, a seguito del coinvolgimento di realtà istituzioni, realtà associative e culturali territoriali, alla realizzazione di un “patto collaborativo di comunità”. La co-progettazione sarà in continuità con i bisogni e i punti di vista emersi dall’ascolto attivo, e sarà realizzata attraverso laboratori ispirati al co-design: un approccio metodologico che tenta di coinvolgere in maniera attiva nella progettazione tutti i soggetti interessati.

Sei interessato/a partecipare alle attività di ascolto e co-progettazione? Scrivi a: partecipazione@icrosellacasini.com

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul progetto, visita la pagina: https://partecipa.toscana.it/web/scuola-aperta-citta-che-educa